top of page

La dieta ad eliminazione: come gestirla al meglio



La dieta ad eliminazione viene prescritta in caso di sospetta reazione avversa al cibo, che si può manifestare con problemi della cute, arrossamenti, prurito, dermatiti, otiti, o con disturbi a stomaco e intestino.

Si possono utilizzare diverse soluzioni, come dieta commerciale idrolizzata e dieta casalinga. La scelta del tipo di dieta andrà fatta in base alle esigenze del vostro amico a quattro zampe, la storia clinica e l’anamnesi alimentare. Infatti, nella dieta ad eliminazione casalinga dovranno essere presenti ingredienti che il cane/gatto non ha mai mangiato.

La dieta andrà mantenuta per 8 settimane, in maniera rigorosa, ossia senza che il cane o gatto mangi altro. Nonostante tutta la buona volontà, si può, però, incappare in alcuni errori. Ecco a cosa stare attenti:


· No al fai da te

La dieta ad eliminazione va prescritta da un veterinario e non va mai improvvisata. Se gestita male può compromettere le condizioni di salute del vostro amico peloso. Sarà, quindi, importante farvi seguire da in veterinario con competenze nel campo dell’alimentazione (se hai bisogno di aiuto clicca qui).


· Controlli

Durante la dieta ad eliminazione si deve rimanere in contatto con il veterinario curante e fare dei controlli con cadenza prestabilita: ciò sarà essenziale per valutare l’efficacia o meno della dieta ed effettuare eventuali correzioni.


· L’unione fa la forza

In famiglia bisogna essere tutti d’accordo: è inutile iniziare una dieta ad eliminazione se, poi, qualcuno allunga cibo dal tavolo o premietti vari. Si deve essere rigorosi e pensare che lo si sta facendo per aiutare il vostro amico a 4 zampe a star meglio.


· Snack

Ci piace premiare il nostro cane/gatto quando è stato bravo e lui apprezza molto.

Dargli uno snack, però, durante una dieta a eliminazione, vuol dire apportare un alimento diverso da quello stabilito. Parlatene con il vostro veterinario in modo da trovare una soluzione alternativa.


· Farmaci e integratori

Spesso i nostri cani e gatti assumono integratori o farmaci: a tal riguardo bisognerà stare attenti a tutte quelle formulazioni che presentano una capsula o sono masticabili in quanto è probabile che possano apportare proteine diverse da quelle stabilite dalla dieta. Consultatevi, quindi, con il vostro veterinario.


· Più di un amico

Spesso le nostre case ospitano più di un cane o gatto. Nel caso in cui uno dei vostri amici pelosi debba fare la dieta ad eliminazione, possono sorgere dei problemi di gestione. Infatti, bisognerà evitare che il cane/gatto che sta facendo la prova alimentare vada a mangiare il cibo degli altri. Sicuramente, nel momento del pasto, sarà d’obbligo tenere gli animali in ambienti separati e controllare che la pappa nelle ciotole sia terminata prima di rimettere i vostri amici a quattro zampe in reciproca compagnia. Sarà inoltre, bene, provvedere a lavare subito le ciotole, in modo che il soggetto con sospetta reazione avversa al cibo non vada a leccare possibili residui di alimento di altri animali.


Spero che questi consigli vi possano aiutare nella corretta gestione del vostro amico a 4 zampe!


181 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page