top of page

Dieta casalinga: cosa può andare storto?



Ho visto molte persone chiedere con entusiasmo di iniziare a preparare il cibo per il loro animale da compagnia, ma nel tempo più di qualcuno abbandona l’idea perché si stanca o non ottiene i risultati sperati.

Qui di seguito vi elenco le problematiche riscontrate più frequentemente e le possibili soluzioni.

· Tempo

Prima di tutto, quando si pensa di iniziare con una dieta casalinga, bisogna mettere in conto che questa richiederà tempo e dedizione. Infatti, risulta molto più comodo e veloce affidarsi a un cibo commerciale già pronto. Per risparmiare tempo, consiglio di non mettersi a cucinare tutti i giorni, ma di farlo ogni 7 – 15 giorni, fare le porzioni e congelarle (vedi “Consigli per la preparazione di una dieta casalinga”).

· Denaro

Anche da un punto di vista economico la dieta casalinga può diventare impegnativa: ciò dipenderà sia dagli ingredienti scelti (per esempio la carne di cavallo è più costosa di quella di pollo) che dalla taglia dell’animale in questione. Infatti, mantenere un barboncino è sicuramente più economico che mantenere un alano.

· No al fai da te

Per la buona riuscita della dieta, è fondamentale affidarsi a un esperto: il fai da te può condurre a conseguenze gravi. Pertanto, vi consiglio di parlare con il vostro medico veterinario di fiducia: saprà sicuramente consigliare a chi rivolgervi.

· Precisione

Una volta formulata la dieta, bisogna attenersi alle quantità indicate pesando gli ingredienti con una bilancia elettronica da cucina perché è indispensabile essere precisi.

Altro errore è quello di sostituire di testa propria gli ingredienti. Difatti, i valori nutrizionali sono diversi per ciascun alimento e, quindi, spesso gli ingredienti non sono interscambiabili.

· Integratori

A volte succede che il proprietario decida di non somministrare più gli integratori previsti perché non li ritiene importanti. Questo è un errore perché in tal modo non si forniscono più quantità adeguate di vitamine, minerali e acidi grassi essenziali, che risultano indispensabili per la salute dei nostri amici pelosi. Può anche capitare che il cane/gatto rifiuti il cibo una volta mescolato con l’integratore: se ciò dovesse succedere, è opportuno contattare chi vi ha formulato la dieta in modo da fare dei cambiamenti.

· Visite di controllo

Molto importante è anche fare dei controlli medici una volta iniziata la dieta casalinga. Personalmente, consiglio una visita veterinaria dopo un mese dall’inizio della dieta casalinga: questa permette di controllare il peso, lo stato di nutrizione e di discutere su eventuali problematiche insorte, per esempio una difficoltà di ingestione della razione completa, problemi di digestione o scarsa appetibilità di alcuni cibi. Resta, comunque, buona norma controllare regolarmente il peso del proprio cane/gatto con qualsiasi tipo di dieta, in modo da rendersi conto se la quantità di alimento fornito è corretta.

· Premietti

Altro problema possono essere i fuori pasto. Molti proprietari somministrano cibo extra per premiare il proprio animale. Di per sé non vi è nulla di male, ma è importante fare presente al nutrizionista che cosa e in che quantità viene fornito giornalmente, in modo da inserirlo nella dieta. Anche se quello che viene dato può sembrarvi poco, in verità il conteggio delle calorie aumenta spesso in percentuale considerevole.

· Gusti

Anche se si fa tutto per bene, il vostro animale da compagnia a volte può mettere il bastone tra le ruote. Infatti, mentre la maggior parte dei cani accetta di buon grado la dieta casalinga, non si può dire lo stesso dei gatti. In caso di completo/parziale rifiuto conviene far riformulare la dieta con ingredienti differenti per vedere di trovare l’alimento più gradito.

Purtroppo, nonostante tutti gli sforzi, alcuni soggetti “decidono” di mangiare solo una marca di crocchette/scatolette, con un certo gusto, e non vi è modo di fare accettare la nuova dieta. In tal caso non potrete fare altro che assecondare i loro gusti visto che lo “sciopero della fame” può avere effetti deleteri.

Spero che questi consigli vi siano stati utili!

158 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page