top of page

La dieta come cura: quando l'alimentazione diventa parte integrante della terapia. Parte 2.




Una corretta alimentazione gioca un ruolo molto importante nella gestione di numerose patologie.

Vediamone insieme alcune:


· Problemi di pelo/pelle

Una corretta e sana alimentazione è fondamentale per mantenere in salute la pelle del nostro amico a quattro zampe. Ne beneficerà anche l’aspetto del pelo.

In caso di dermatite atopica, le opportune integrazioni potranno andare a ridurre l’entità della sintomatologia e l’impiego dei farmaci.

Inoltre, quando si sospetta una reazione avversa al cibo, il migliore test che si possa fare per valutarne la presenza è proprio la cosiddetta “dieta ad eliminazione”: tale prova permette sia di fare diagnosi che, eventualmente, migliorare i sintomi del nostro amico peloso (se vuoi saperne di più clicca qui).


· Diarrea e stitichezza

La diarrea è uno dei sintomi più diffusi tra cani e gatti, ma anche uno dei più problematici nella gestione quotidiana, in particolare se il nostro amico a quattro zampe vive in casa con noi. In base alla causa sottostante, si può studiare la dieta più appropriata, come, per esempio, un alimento iperdigeribile, a volte associato a specifici integratori. Oppure, in caso di sospetta reazione avversa la cibo, ci si può avvalere di una dieta ad eliminazione o di una idrolizzata.

Nei problemi intestinali, anche la fibra ci può venire in aiuto. In particolare, se il nostro animale soffre di stitichezza, la scelta del tipo e della quantità di fibra presente nell’alimento diventa fondamentale.


· Problemi di cuore

Le patologie cardiache sono piuttosto diffuse tra cani e gatti, soprattutto con l’avanzare dell’età.

In base alla tipologia e allo stadio con cui viene classificata la malattia cardiaca ci sono indicazioni nutrizionali differenti. Già nei soggetti così detti “asintomatici” è importante fare i primi cambiamenti alimentari, come per, esempio la riduzione del sodio e l’aggiunta di acidi grassi omega 3, che andranno mantenuti anche nelle fasi successive. Quando, purtroppo, la patologia diventa avanzata e richiede l’utilizzo di numerosi farmaci, l’appetito del nostro amico a quattro zampe può risentirne molto e la dieta casalinga personalizzata risulta essere di grande aiuto per farlo mangiare.

· Malattie del pancreas

L’alimentazione gioca un ruolo molto importante nelle patologie del pancreas.

Per esempio, in corso di diabete, un’accurata formulazione della dieta, insieme alla terapia con insulina, aiuta a tenere sotto controllo la glicemia.

Anche in caso di pancreatite, la corretta gestione alimentare, con particolare attenzione al contenuto di grassi, diviene molto importante, sia in caso di malattia acuta che in quella cronica.

L’insufficienza pancreatica richiede sicuramente l’utilizzo degli enzimi pancreatici da aggiungere alla pappa del nostro amico peloso, ma, in caso di risposta non soddisfacente alla terapia, la modulazione della dieta può aiutare molto.


· Malattie dell’esofago

L’alimentazione gioca un ruolo molto importante nella gestione di un esofago con problemi, da un ‘esofagite a malattie che ne compromettono la motilità o il corretto funzionamento.

Per esempio, in corso di megaesofago oppure di una stenosi esofagea, accanto alle terapie mediche, la corretta alimentazione in termini di modalità di somministrazione del cibo, densità energetica, consistenza e frequenza dei pasti fa la differenza per il nostro cane/gatto.


Queste sono solo alcune delle applicazioni della dieta. Se hai altre curiosità sull’utilità dell’alimentazione in corso di malattia, puoi leggere "La dieta come cura, parte 1".



70 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page